miti astrali e cosmogonici


Sala Convegni Ca’ Montagna – S. Zeno di Montagna

Osservatorio Astronomico Novezzina

 

10-11-12 Giugno 2011

 

a cura della Venetian Academy of Indian Studies in collaborazione con:

Università Ca’ Foscari di Venezia – Dipartimento di studi sull’Asia e l’Africa mediterranea

Comune di S. Zeno di Montagna

Circolo Astrofili Veronesi

 

Una inconsueta e affascinante ambientazione accoglie questo convegno che, proprio nella sua vicinanza al solstizio estivo e nell’opportunità di poter scrutare il cielo con la preziosa guida degli Astrofili dell’Osservatorio astronomico del monte Baldo, intende invitare a una riflessione sul tema dei miti stellari.

Le grandi civiltà del passato, sia quelle scomparse sia quelle ancora viventi, fin dalla notte dei tempi hanno appoggiato la loro speculazione sull’osservazione dei fenomeni celesti, trovando in essi una crittografia dei misteri del cosmo e del metacosmo. Se da una parte le speculazioni sugli astri hanno sviluppato scienze quali l’astronomia, l’astrologia, la matematica, la cosmologia, la fisica, l’alchimia, la cronografia, dall’altra l’osservazione delle forme, dei rapporti numerici, dei movimenti e dei prodigi (comete, eclissi, meteoriti), hanno messo in moto numerose arti quali l’architettura, la musica, la dottrina ciclica del tempo, la mitologia e l’applicazione umana di quest’ultima, l’epica. Tutte queste arti e scienze, poi, sono state utilizzate come linguaggio simbolico per esprimere misteri ineffabili di natura metafisica.

Il Convegno ha lo scopo di rivisitare la sapienza degli antichi, riproponendo anche in una nuova luce la possente ispirazione del passato, come già è stato iniziato a suo tempo da Giorgio de Santillana e da altri scienziati illuminati, per proporre una nuova consapevolezza e conoscenza cosmologica. Accanto agli umanisti siederanno astronomi e astrofili aperti a questo scambio d’informazioni e di sapienzialità, completando la ricognizione mitica con la scienza da loro praticata.

 

Programma

 

venerdì 10 giugno – evening session

Sala convegni Ca’ Montagna – S. Zeno di Montagna

 

21,00 saluto autorità

21,15 dr. Jean Louis Gabin orientalista – Université Paris Sorbonne

introduzione lavori

21,30 prof. Gian Giuseppe Filippi indologo – Università Ca’ Foscari di Venezia

Le porte solstiziali in Oriente

 

sabato 11 giugno – morning session

Sala convegni Ca’ Montagna – S. Zeno di Montagna

 

Tradizioni europee e mediterranee’

 

9,30 prof. Gian Giuseppe Filippi indologo – Università Ca’ Foscari di Venezia

Le porte solstiziali in Occidente

10,00 prof. Luca Bragaja studioso dantesco – Liceo Maffei di Verona

‘Si’ come rota più presso a lo stelo’ Purg. VIII 87. Le stelle nella Commedia

10,30 prof. Andrea Jannaccone latinista – Liceo Italiano di Madrid

Omnis de universo quaestio in caelestia, sublimia et terreae dividitur

 

11,00 coffee break

 

11,15 prof. Paolo Lucca ebraista – Università Ca’ Foscari di Venezia

Responsabilità umana e influssi astrali nel mondo ebraico

11,45 prof. Emanuele Ciampini egittologo – Università Ca’ Foscari di Venezia

L’idea di cosmo nella tomba di Thutmosi III (KV 34)

 

12,15 dibattito

 

sabato 11 giugno – afternoon session

Sala convegni Ca’ Montagna – S. Zeno di Montagna

 

Il crogiolo dell’India’

 

15,15 dr. Manuel Hoefer astrologo tradizionale – VAIS Venezia

Sapta rsi: la costellazione dell’Orsa Maggiore nella mitologia indiana astrologia tradizionale indiana

15,45 dr. Maurizio Verardo indologo – VAIS Venezia

Alcune considerazioni sulla Via Lattea nella tradizione indiana

16,15 prof.ssa Monia Marchetto indologa- Università Ca’ Foscari di Venezia

Agastya: la stella Canopo nella tradizione indiana

 

16,45 coffee break

 

17,00 prof. Stefano Beggiora antropologo – Università Ca’ Foscari di Venezia

Miti stellari dell’Orissa: dagli aborigeni a Jagannāth

17,30 prof. Gianni Pellegrini indologo – Università Ca’ Foscari di Venezia

Śiva, l’icona del tempo

 

18,00 dibattito

 

 

sabato 11 giugno – evening session

Osservatorio Astronomico Novezzina

 

21,00 prof. Enrico Comba americanista – Università di Torino

Il bisonte e i gemelli: miti e costellazioni tra gli indiani delle grandi pianure

21,30 Flavio Castellani direttore Osservatorio Monte Baldo

Meteore e meteoriti: quando il cielo tocca la terra

 

a seguire osservazioni telescopiche guidate dal Circolo Astrofili Veronesi

 

 

domenica 12 giugno – morning session

Sala Convegni Ca’ Montagna – S. Zeno di Montagna

 

Asia Orientale’

 

9,00 prof. Fabian Sanders tibetologo – Università Ca’ Foscari di Venezia

Rahula, divoratore di luci

9,30 prof.ssa Ester Bianchi sinologa – Università di Perugia

Le costellazioni dell’Orsa e il loro ruolo nei rituali taoisti per i defunti

10,00 dr. Bruno Marcolongo direttore di ricerca CNR-IRPI di Padova

dr.ssa Cecilia Dal Zovo ricercatore – CSIC di Santiago de Compostela

Mongolia: riflessi del cielo sulla terra. Percorsi celesti attraverso miti terrestri

 

10,30 coffee break

 

Il mondo islamico e la mezzaluna fertile’

 

10,45 prof. Pietro Mander assirologo – Università l’Orientale di Napoli

Le stelle e gli dèi nella Babilonia

11,15 prof. Angelo Scarabel arabista – Università Ca’ Foscari di Venezia

L’astronomia simbolica in un trattatello di Ibn ‘Arabi

11,45 prof. Thomas Danhahrdt indologo – Università Ca’ Foscari di Venezia

Corpi celesti e riflessi terrestri: il ruolo delle stelle e dei pianeti nel paesaggio interiore dell’essere umano secondo gli insegnamenti del sufismo indiano

 

12,15 dibattito e chiusura lavori