Un veneziano alla corte Moghul